La Storia del gatto norvegese

 

Dai vichinghi ai giorni nostri, il gatto norvegese delle foreste è un magnifico regalo di madre natura.

 

UNA RAZZA EVOLUTA IN MODO NATURALE

Una favola nordica

La favola ci racconta che i gatti norvegesi sono originari dell’oriente; di conseguenza furono gli antichi vichinghi a trasportare questi gatti dal pelo lungo nelle loro navi perché erano infestate dai topi. Arrivati nella fredda Scandinavia i gatti dovettero affrontare subito un clima molto rigido, ma naturalmente solo pochi si adattarono e sopravvissero, diventando così grandi e forti. Non a caso essi vennero confusi inizialmente da qualcuno con la lince norvegese; con lei hanno infatti in comune la conformazione fisica e la dimensione, il lungo pelo, il collare, i ciuffi auricolari e addirittura la tecnica di cattura dei pesci di lago o ruscello.

In realtà è molto probabile invece che il gatto norvegese sia un’evoluzione del gatto a pelo corto che viveva già nell’epoca preistorica, e che si è dovuto adattare morfologicamente alle condizioni climatiche dei boschi norvegesi attraverso una selezione naturale.

Per questa loro storia che sa di fiabesco il gatto norvegese, che viene chiamato nella lingua originale “Norsk Skogkatt”, è una razza antichissima ed una delle più pure esistenti, che si sono conservate nel tempo grazie anche ad un lavoro attento degli allevatori nella conservazione delle caratteristiche originali della specie. 

Vagando in solitaria per le immense foreste con la loro folta pelliccia e la maestosa presenza questi animali assunsero ben presto il nome attuale di gatti norvegesi delle foreste.

 

il club ed il riconoscimento dello standard di razza

Negli anni ‘30 vi fu il riconoscimento della razza del gatto norvegese delle foreste e nel 1938 Haldis Rohlff fondò Norak, il Norwegian Pedigree Cat Club. Il Club in seguito venne temporaneamente chiuso a causa della seconda guerra mondiale ma negli anni ‘50 e ‘60 il lavoro riprese.

Dopo la fondazione della National Association of Norvegian Breed Clubs (NRR) nel 1963, il riconoscimento del gatto norvegese delle foreste divenne l’obbiettivo principale di Carl-Frederik Nordane, il suo presidente. Ma solo dal 1970 iniziarono i primi e veri programmi di allevamento e nel 1972 il gatto norvegese fu riconosciuto dalle associazione feline norvegesi.

I membri del Consiglio di allevamento all’epoca erano andati a vedere due gattini di Else e Egil Nylund a Oslo; avevano sentito parlare di un bellissimo gatto rosso, ma quando videro Truls gli vennero quasi le lacrime agli occhi. Uno splendido esemplare che divenne il primo da portare in gara. Con questo entusiasmo si iniziò a poco a poco un lavoro di selezione: nel 1975 fu fondato il Circolo dei gatti norvegesi delle foreste e nel 1976 il gatto norvegese ottenne un riconoscimento temporaneo. L’anno successivo, nel novembre 1977, ci fu la grande prova: l’assemblea generale della FiFe a Parigi.

Mentre tutti gli amici dei gatti norvegesi delle foreste tremavano per l’eccitazione in Norvegia, Carl-Frederik Nordane e Arvid Engh partirono per Parigi come rappresentanti del NRR. Dopo aver presentato le bellissime foto scattate da Tom B.Jensen di Truls e gli altri gatti, riuscirono a far sventolare trionfalmente le bandiere norvegesi. La signora Helen Nordane, che era tra il pubblico, inviò un telegramma in Norvegia e quella stessa sera Truls divenne la star delle notizie Tv. I quotidiani, a loro volta, parlarono ampiamente di questo evento.

Lo standard norvegese è stato riconosciuto fin da subito, vennero apportate solo delle piccole modifiche nel 1987 e poi nel 1993. La selezione di questo gatto non è basata sul colore bensì sulla tipologia. Tuttavia si sono creati via via sempre più gruppi a causa dei requisiti di esposizione.

I primi due Skogkatt esportati negli USA arrivarono il 29 novembre 1979, erano:

– Pan’s Tigris (maschio nato il 1979-03-28, tabby marrone, allevatore: Else Nylund)

Sire: GIP. EP.N & * di Pan Tonny – Toa di Dam No. Pan

– Mjavos Sala Palmer (femmina, bianco e nero, allevatore Solveig Stenersrød)

Sire: Toffen di IC.N * Pan – Dam No. Mjavos flussi

Furono entrambi acquistati da Sheila Gira, Michigan, allevamento di Mycoon

I primi due Skogkatt esportati in Francia sono arrivati nel 1982. Erano:

– Bonzo av Hogloft (marrone maschio tabby di sgombro e bianco, allevatore: Trygve Bergmann Lein)

Sire: IC. & IP.N * Jakobellas Fabian – Diga: IC.N * La Cirkeline di Torvmyra

– El Toros Ulrike (nato il 1981/06/24 femminile, marrone sgombro tabby e nero)

Sire: No. Mjavo Sabeltann – Diga No. Mjavo Säugling

Acquistato da M & Ms Briole lo Skogkatt che ha fatto una grande carriera negli anni ‘90 in Francia fu:

– Fjord Fenomen de La Pendjari, nato nel 1988 in Belgio nella casa di Mme Rocchi che apparteneva al castello della Cachoutéba (Mme Cournud)

Il primo campionato mondiale di gatti purosangue (FIFE) fu tenuto a Monaco di Baviera nel 1991, vincitore FLATLANDS BJØRNSTJERNE.

Skogkatt è stato riconosciuto da TICA nel 1992 e dal CFA nel 1993.

La razza è diventata molto popolare negli ultimi anni.

fonte dell’articolo: http://norskskogkatt.leschatteries.com