Cuccioli di gatto norvegese

 

Tutti i cuccioli sono morbidi e tenerissimi, ma questi piccoli batuffoli di pelo vi faranno letteralmente impazzire di gioia.

 

i cuccioli vichinghi

Morbidi batuffoli di pelo

Teneri ed adorabili come tutti i cuccioli, i piccoli di mamma gatta norvegese delle foreste vengono alla luce dopo circa 65 giorni di gestazione. Le prime 2 settimane sono impegnative in quanto l’allevatore deve pesarli mattina e sera, prima e dopo la poppata dalla mamma, e vedere che tutto proceda bene. Le prime 2/3 settimane infatti i cuccioli norvegesi delle foreste dovrebbero crescere mediamente sui 10 grammi al giorno, ma dipende anche da quanto è grande la cucciolata che mediamente va dai 4 ai 7 piccoli. Dopo un mese e mezzo i gattini iniziano lo svezzamento, cominciano a pulirsi autonomamente il pelo che sta già crescendo e a fare i bisognini nella lettiera. I teneri cuccioli cominciano ad interagire con i loro fratellini, fanno i primi passi, imparano a riconoscersi; l’allevatore li aiuterà nella loro crescita attirando la loro curiosità con i giochi ed infondendo loro serenità e fiducia verso l’uomo. In questo modo, e almeno al raggiungimento dei 3 mesi, il nostro gattino norvegese delle foreste sarà pronto per inserirsi in una nuova famiglia.

Anche se alcune gatte norvegesi delle foreste raggiungono la maturità sessuale verso il settimo mese di vita, è preferibile non fargli affrontare una gravidanza prima dell’anno; è bene infatti che la futura mamma gatta raggiunga anche la piena maturità psicologica per essere in grado di occuparsi al meglio dei propri piccoli.  

 

caratteristiche del gatto norvegese