Alimentazione del gatto norvegese

 

Decisamente una buona forchetta! Ma attenzione a salute e forma fisica.

 

IL GATTO NORVEGESE a tavola

Il buongustaio

Per quanto riguarda l’alimentazione non abbiamo certo a che fare con un tipino delicato, anzi! Fate attenzione a quel che lasciate in giro perché il nostro gatto norvegese è un’autentica buona forchetta.

È importante però che la sua dieta sia equilibrata e che abbia un buon rapporto di vitamine, proteine, minerali e fibre; l’utilizzo di ottime crocchette, oltre a garantire tutti gli elementi appena citati, è inoltre indicato per scongiurare l’obesità e per garantire una sana masticazione e pulizia dei denti, alitosi compresa. In caso si preferisca alimentare il gatto con cibo casalingo, pesce e carni bianche sono i più indicati, ma si eviti totalmente ogni avanzo di cucina. Alcuni allevatori prediligono, al posto delle scatolette, nutrirli con carne macinata fresca, ossa comprese.

In buona sostanza diciamo che una femmina adulta dovrebbe arrivare a pesare sui 5,5Kg, il maschio adulto invece può avere un peso dai 6 ai 10Kg.

In generale: i cuccioli fino ai 7/8 mesi, oltre al secco, mangiano circa dai 50 ai 70g di umido al giorno; gli adulti devono avere sempre crocchette a disposizione in quanto si gestiscono autonomamente. Comunque questo tipo di dieta va integrato con pasti umidi.

 

caratteristiche del gatto norvegese